BASILICATA: L’EMIGRAZIONE

A differenza di altre regioni in Basilicata l’emigrazione rappresentò sicuramente il fenomeno che, più di ogni altro, ne cambiò il volto, spopolandola ampiamente e privandola delle sue forze più importanti. Secondo Francesco Saverio Nitti questo enorme movimento migratorio, che non ebbe precedenti nella storia italiana, costituì la causa modificatrice più profonda dell’assetto economico, morale e sociale del meridione, all’infuori di ogni influenza del Governo e della borghesia.

Nel 1914 anche in Basilicata si assiste ad una diminuzione del flusso migratorio a causa del decreto di agosto che, per la guerra, aveva sospeso la facoltà di emigrare per i militari e gli iscritti alla leva: l’anno precedente erano partiti ben 16.156 lucani. Dopo l’intermezzo 1915-1918 riprendono le partenze, ma nuovi problemi sarebbero sopraggiunti a bloccare “la voglia d’America” dei ceti rurali.

All’ inizio degli anni Venti, infatti, gli Stati Uniti, meta privilegiata dall’ emigrazione lucana, procedono ad un forte ridimensionamento della propria politica immigratoria sull’onda di forti e crescenti spinte xenofobe nonché delle preoccupazioni dell’opinione pubblica per l’abbassamento del tenore di vita e dei salari, causato proprio dalla concorrenza della manodopera straniera. Lo stesso indiscriminato aumento demografico nelle metropoli ed il contemporaneo espandersi di una criminalità spesso straniera concorreva ad amplificare la paura per i nuovi arrivati.

Già nel 1917 era stata sancita la non ammissione degli analfabeti. E possiamo ben immaginare come ciò svantaggiasse particolarmente gli emigrati lucani, dato che, ancora nel 1911, in Basilicata il 65% dei suoi abitanti di età superiore ai 6 anni era analfabeta.  A causa di alcune leggi gli italiani nonché i lucani dal 1917 furono costretti a cambiare Paese ove cercare fortuna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...